Personaggi

Don Beniamino Sacco: “Aprirsi al prossimo vuol dire scrivere la Storia”

Scritto Da Redazione InfoWeek

Di Salvatore Cucuzzella

Don Beniamino Sacco, parroco della chiesa Spirito Santo di Vittoria, si racconta. I ricordi che affiorano per primi sono quelli che lo riportano a quando la madre gli insegnò “cosa vuol dire essere attenti ai bisogni degli altri”. Si emoziona quando dice che l’educazione che ha ricevuto lo ha sicuramente guidato nel suo percorso sacerdotale ed è stata determinante nel porre l’attenzione nei confronti di chi è in difficoltà. “L’episodio che molto probabilmente -afferma Don Beniamino- mi ha fatto aprire agli altri risale a quando  studiavo a Roma e tornavo in vacanza in Sicilia. In uno di questi ritorni a casa ricordo che avevo preparato tre panini per il viaggio, perché allora il viaggio durava circa 24 ore. Nelle mattinate mi trovavo in Calabria, il treno andava velocemente, ad un certo punto decisi di prendere questo fagottino con i tre panini per poterne mangiare qualcuno. Mentre stavo per dare il primo morso, ho visto vicino al finestrino nel corridoio un signore…

 

 

Il suo abbigliamento, la sua struttura fisica indicavano un uomo che era molto in difficoltà. Ricordo che aveva le scarpe ‘ad aria condizionata’, praticamente tutte aperte, i pantaloni che erano tutti tappezzati di toppe, aveva un maglione ‘sdillabrato’, come diciamo in siciliano, ormai consumato dall’uso e dal tempo e poi aveva, quello che mi ha colpito, un pomo di Adamo molto accentuato com’è in quelli magri. Ricordo che appena quel signore vide il panino, il suo pomo d’Adamo iniziò a salire e scendere e mi è venuto istintivo prendere un panino e dirgli: ‘Lo vuoi?’. Senza dire nulla lo ha preso e divorato. Poi gli ho dato il secondo e anche il terzo. Lui è sceso nella stazione successiva, mentre io ho continuato e appisolandomi ho pensato: ‘Come sarebbe bello creare una struttura che possa dare da mangiare a coloro i quali sono in difficoltà'”. Dopo tanti anni padre Beniamino si è ritrovato di fronte una realtà che gli ha permesso di capire cosa vuol dire aiutare e capire i bisogni degli altri. “Ognuno -dice Don Beniamino Sacco- può vivere in un ambiente isolandosi o aprendosi. Quando ci si apre si diventa protagonisti della storia, si contribuisce a scrivere la storia.

Don Beniamino Sacco intervistato da Salvatore Cucuzzella per Info Week

Siamo la memoria storica dell’immigrazione perchè noi stessi abbiamo iniziato quando nessuno se ne interessava, mettendoci in gioco giorno dopo giorno. Era, forse, l’esperienza più bella perchè ti dovevi inventare ogni giorno qualcosa”. Tra mille difficoltà Don Beniamino continua la sua missione, che non rivolge l’attenzione solo verso gli immigrati ma verso tutti i bisognosi e in un periodo così difficile, epocale per certi aspetti, anche e soprattutto verso i giovani. “In Varietate Concordia”, il progetto della Coop. Pierino Grispino e del Comune di Vittoria, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, è una sua idea nata proprio dalla volontà di dare delle concrete possibilità ai giovani.  E adesso un nuovo progetto teatrale sta per diventare realtà, ad annunciarlo e proprio il nostro grande “prete di periferia”, come egli stesso si autodefinisce: “L’idea di un corso di recitazione e di dizione nasce dalla consapevolezza che i nostri giovani hanno delle potenzialità enormi in varie discipline, mettendoli in condizione di poter provare a mettersi in gioco diventa anche più facile aprire le porte per una collocazione lavorativa”. L’impegno di un prete che è d’esempio per tutta la comunità, ha coinvolto nel tempo sempre più persone. C’è un sentiero che dovrebbe essere seguito, lavorato e migliorato perché tutti abbiamo il diritto di vivere dignitosamente e tutti abbiamo il dovere di aiutare il prossimo. L’esempio di Padre Beniamino deve essere per ciascuno un percorso di pace.

 

 Foto Marius Cumparatu – Info Week

 

 

 

 

Dettagli Autore

Redazione InfoWeek

La Redazione di info Week, è composta dai migliori studenti del progetto "In Varietate Concordia", www.giovaniperilsociale.it, in particolare da coloro i quali hanno partecipato ai corsi di Informatore Online, Web Designer, Inglese e Riprese Esterne. Un progetto sperimentale che li vede mettersi alla prova nella scrittura sul web affiancando la parte pratica a quella formativa del corso. La Redazione di Info Week si avvale anche di collaboratori esterni che condividono con i nostri studenti la passione per l'informazione e lavorano a questo progetto in maniera volontaria e gratuita. Project Manager del progetto è Vincenzo Iozzia. Tutor del progetto Adriano Trigona. La Redazione si riunisce presso il Buon Samaritano, parrocchia Spirito Santo, locali gentilmente concessi da Don Beniamino Sacco.

In Redazione:
Redattori testi (Informatori Online)
Angelica Fichera
Stefania Alfieri
Salvatore Cucuzzella

Collaboratori volontari esterni redazione testi:
Alberto Di Gaetano
Valentina Pirrone
Giuseppe Licitra
Alessandro Invincibile
Giuseppe Nicastro

Tecnici:
Cumparatu Marius (foto e riprese esterne)
Salvo Spata (riprese esterne)
Pino Rinaudo (collaboratore Web designer e gestione social) Salvo Spata
Gianluigi Vietti (collaboratore Web designer e gestione social)

Contatti:
redazione@infoweek.eu

In Varietate Concordia è un progetto della Coop. Pierino Grispino e del Comune di Vittoria, promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri

Lascia un commento